Ciprinodontidi o Killifish (Ordine Cyprinodontiformes)

--Ciprinodontidi o Killifish (Ordine Cyprinodontiformes)
Ciprinodontidi o Killifish (Ordine Cyprinodontiformes) 2017-11-24T19:36:22+00:00

Aphyosemion australe

Nome comune: –
Famiglia: Aplocheilidae
Dimensioni: 6 cm

Aphyosemion_australe

Questo piccolo pesce può essere tenuto in un acquario di comunità, con pesci di dimensioni simili e di indole pacifica, che non tendano a attaccare le pinne. Se lo si vuole riprodurre però si deve evitare di tenerlo con altri pesci del genere Aphyosemion perché le femmine sono piuttosto simili ed è difficile distinguerle; possono inoltre incrociarsi tra specie diverse.
L’acquario deve comprendere piante dalle foglie sottili e alcune piante galleggianti per fornire nascondigli ai pesci. Tollera male una cattiva qualità dell’acqua, quindi serve un buon sistema di filtrazione; non si deve somministrare troppo cibo per evitare di inquinare rapidamente l’acqua. La vasca deve avere un coperchio perché è un pesce che salta. Preferisce nutrirsi di cibo vivo, ma si adatta a quello congelato; accetta anche mangime.
Il maschio ha colori più brillanti; questo pesce viene solitamente venduto in coppia o trio (un maschio e due femmine) perché in presenza delle femmine il maschio si esibisce. Questo pesce può vivere fino a tre anni.

Condizioni di allevamento
Acqua: leggermente acida, tenera.
Temperatura: 21-24°C.
Cibo: cibo vivo di piccole dimensioni come larve di zanzara, dafnie, chironomidi, in alternativa congelato. Mangime in fiocchi.
Numero minimo per acquario: una coppia o un trio (un maschio e due femmine).
Dimensioni minime della vasca: 45 cm.
Livello di nuoto: centrale e inferiore.

Aplocheilus lineatus

Nome comune: –
Famiglia: Aplocheilidae
Dimensioni: 10 cm

Aplocheilus_lineatus

La struttura del corpo di A. lineatus è adattata a una vita di superficie: il dorso del corpo è rettilineo, la pinna dorsale è in posizione molto caudale per evitare che sporga dal profilo dell’acqua, rivelando la presenza del pesce; la bocca è rivolta verso l’alto, una struttura ideale per alimentarsi sulla superficie. È un pesce poco esigente e facile da allevare, ma ha bisogno di cambi d’acqua regolari per mantenersi in salute.
Va tenuto in un acquario con piante sui lati e sulla parete di fondo e un’ampia area di acqua libera. Alcune piante devono essere abbastanza alte da raggiungere la superficie, per fornire rifugi ai pesci. La vasca deve avere un coperchio da tenere sempre chiuso, perché questo pesce quando si spaventa tende a saltare.
È un pesce aggressivo con i suoi simili, pertanto si deve tenere un solo maschio per vasca, insieme a una o due femmine. Tende a predare i pesci più piccoli: va tenuto insieme a specie di taglia analoga.
È preferibile alimentarlo con cibo vivo, in particolare larve vive di zanzara, che lo mettono nelle condizioni ideali per la riproduzione; in alternativa si possono utilizzare chironomidi congelati. Il cibo che cade sul fondo non viene consumato.
Le uova vengono deposte su piante dalle foglie sottili, che possono essere spostate su un’altra vasca per la schiusa. Gli avannotti nascono dopo 1-2 settimane e vanno alimentati con cibo vivo di piccolissime dimensioni.

Condizioni di allevamento
Acqua: neutra, leggermente dura.
Temperatura: 22-25°C.
Cibo: larve di zanzara vive, chironomidi vivi o congelati; cibo in fiocchi come supplemento.
Numero minimo per acquario: una coppia o un maschio con due femmine.
Dimensioni minime della vasca: 60 cm.
Livello di nuoto: centrale e inferiore.