La convivenza di più furetti

--La convivenza di più furetti
La convivenza di più furetti 2017-11-24T19:36:23+00:00

furetti e al 2Il furetto può restare senza alcun problema il solo animale di casa, se gli si può dedicare abbastanza tempo (non sente la necessità di altri della sua specie), in caso contrario è meglio dargli un compagno (ma anche un gatto può essere una buona compagnia). Tenere insieme due furetti può essere comunque una buona idea perché stare ad osservarli mentre giocano è veramente divertente. È sottinteso che devono in ogni caso essere animali sterilizzati, sia maschi che femmine. Se non si ha nessuna esperienza di furetti è preferibile prenderne uno solo, per imparare a conoscerlo ed allevarlo, e solo in seguito allargare la famiglia.
Due furetti allevati insieme da piccoli vanno sicuramente d’accordo; in caso di furetti adulti occorre in genere procedere per gradi per permettere ai due animali di familiarizzare. Due furetti possono legare quasi immediatamente o impiegare parecchi mesi a convivere pacificamente.

Sebbene i furetti non siano particolarmente territoriali, è un comportamento normale per loro cercare di stabilire tra loro una gerarchia, il che può portare a comportamenti che variano da piccoli scontri ad una lotta feroce. Una volta stabilito l’ordire gerarchico convivono però senza problemi. L’introduzione di un nuovo soggetto in una casa in cui è già presente un furetto deve avvenire quindi con qualche precauzione.
I soggetti giovani accettano i nuovi arrivati molto più facilmente; più il furetto è anziano più tempo impiega di solito ad adattarsi alla presenza di furetti estranei.

L’introduzione di un nuovo furetto deve avvenire per gradi, utilizzando diverse tecniche e valutando quali funzionano meglio. Con un cucciolo e un furetto adulto occorrono precauzioni particolari, per evitare che il piccolo venga aggredito e traumatizzato (sia fisicamente che psicologicamente) dall’adulto.

I due furetti inizialmente possono essere tenuti in gabbie separate poste vicine, in modo che possano vedersi e annusarsi, abituandosi alla reciproca presenza. E’ di aiuto scambiare tra loro gli stracci del nido, in modo che ognuno familiarizzi con l’odore dell’altro. L’uscita della gabbia avverrà per un furetto alla volta, in modo da impedire il contatto fisico.
E’ preferibile che il primo incontro “ravvicinato” avvenga in territorio neutro, vale a dire un ambiente nuovo per entrambi gli animali (ad esempio una stanza in cui il furetto di casa non ha mai avuto accesso, o addirittura in un’altra casa). Infatti, in un territorio sconosciuto i due furetti si trovano in condizioni di parità. I due animali vanno afferrati e avvicinati in modo che possano annusarsi reciprocamente, ma senza toccarsi; se non reagiscono aggressivamente possono essere lasciati liberi, sempre sotto attenta osservazione. È probabile che i due animali inizino a lottare tra loro (si spera in modo non troppo rude, o meglio per gioco). Se uno dei due trascina in giro l’altro, affonda i denti, o grida di dolore, separateli subito. Procedendo per gradi con varie sessioni di incontro dovrebbe essere possibile far andare d’accordo i due animali.
furetti e alA volte funziona offrire loro contemporaneamente del cibo favorito, lasciando che lo mangino insieme, o lavarli contemporaneamente per distrarli mentre si rendono conto della reciproca presenza.
Quando non potete più sorvegliarli, è necessario separare i due animali. Prima di poterli lasciare insieme da soli (soprattutto rinchiusi nella stessa gabbia), è necessario che abbiano legato tra loro e siano diventati amici. Nel frattempo, dividete equamente tra i due il vostro tempo, i giochi e le coccole, per evitare gelosie.
Spesso i furetti giocano tra loro in modo piuttosto irruente, afferrandosi per il collo o le orecchie. Questo non va scambiato per una lotta; tuttavia, in caso di dubbio, si possono separare i due animali. Se tornano a giocare insieme e uno non scappa a nascondersi, vuol dire che si stavano solo divertendo.
I maschi adulti non sterilizzati sono molto aggressivi nei confronti di altri maschi interi, e potrebbero uccidere un furetto estraneo.