Il vostro primo coniglio da compagnia: cosa aspettarsi

--Il vostro primo coniglio da compagnia: cosa aspettarsi
Il vostro primo coniglio da compagnia: cosa aspettarsi 2017-11-24T19:36:25+00:00

Prima di cominciare, regala a voi e al vostro coniglio una copia del libro “The House Rabbit Handbook” di Marinell Harriman. E’ il testo più aggiornato ed accurato sulla cura del coniglio che c’è a disposizione, ed è piuttosto economico. E’ possibile trovarlo nelle principali librerie, che possono eventualmente ordinarlo. Non dovrebbe mancare in nessuna casa che ospita conigli.

Personalità

primo coniglio 1Probabilmente la domanda più frequente che ci pongono sui conigli come animali da compagnia è: “Un coniglio è più simile ad un gatto o ad un cane?”. La risposta è “A nessuno dei due”. Cani e gatti sono stati allevati per secoli a non avere paura dell’uomo. I conigli sono stati allevati principalmente per la carne, la pelliccia e le caratteristiche fisiche.

Questo significa che quando adottate un coniglio, adottate un adorabile animale domestico con il cuore e lo spirito di un animale selvatico. E’ più impegnativo guadagnarsi la fiducia di questa sensibile ed intelligente creatura che conquistare il cuore di un cucciolo o di un gattino, che sono stati educati ad avere fiducia in voi dalla nascita.

Inoltre, il mito che alcune razze di conigli sono migliori come animali da compagnia è proprio questo: un mito. Abbiamo visto conigli ariete (noti per la loro dolcezza e socievolezza) aggressivi, conigli nani (considerati più antipatici) superaffezionati e qualsiasi tipo di personalità si possa immaginare nei nostri ibridi.

Ci sono tante diverse personalità di conigli per quanti conigli esistono!

Se dovessimo paragonare un coniglio a qualunque altro animale, potremmo dire che ha un temperamento molto più simile a quello di un pappagallo. I conigli sono estremamente intelligenti, socievoli e affettuosi, però possono anche essere monelli, testardi, distruttivi e vendicativi.

Sono molto…conigli! E ci vuole un tipo particolare di persona per poter vivere felicemente accanto a questa complessa, intelligente, esigente piccola anima!

Una delle più comuni idee sbagliate che la gente ha sui conigli è che a loro piaccia essere tenuti in braccio e coccolati. Questo probabilmente perché assomigliano a dei giocattoli di peluche.

Sfortunatamente, molte persone comprano un coniglio senza capire qual è la sua vera natura, e questa è una delle principali ragioni per cui queste adorabili, intelligenti creature vengono “scaricate” poco dopo aver raggiungono la maturità sessuale e cominciato ad affermare la loro forte personalità.

Come maneggiare (e non) il coniglio

Molte persone restano deluse nell’apprendere che ai conigli non piace essere tenuti in braccio, ma considerate per un momento la storia naturale del coniglio.

E’ un animale che abita sottoterra ed è la preda principale di svariati predatori. E’ completamente contro la natura del coniglio essere tenuto sollevato dal terreno dove non può controllare i propri movimenti e le sue attività. Quando lo forzate ad essere tenuto contro la sua volontà, rafforzate la sua nozione che siete un predatore che sta cercando di trattenerlo. Tenerlo poi mentre lotta e scalcia è non solo pericoloso per l’uomo (le sue unghie sono affilate!) ma anche per il coniglio. Non vorremmo sapere quanti giovani conigli arrivano negli ambulatori veterinari con zampe, collo e spina dorsale fratturati, perché la gente (di solito bambini) insisteva a portarli in braccio e a maneggiarli contro la loro volontà.

Se amate il vostro coniglio, non lasciare che gli accada questo.

Pensare come un coniglioprimo coniglio 3

Per capire il comportamento del coniglio, cominciate a pensare di più come un coniglio! Qui c’è una guida ai primi passi…

1) Comprate una copia di “The House Rabbit Handbook” di Marinell Harriman. E’ il più accurato e aggiornato libro sulla cura del coniglio che c’è sul mercato.

2) Ricordate che il coniglio, a differenza di un carnivoro predatore come il cane o il gatto, si è evoluto come una specie da preda, perciò molti conigli sono naturalmente timidi.

Tocca a voi, esseri umani flessibili, trovare un compromesso e modificare il vostro comportamento così che il coniglio capisca che siete degli amici. Una volta fatto questo, avrete conquistato l’amore senza fine e la lealtà di una delle più speciali creature del creato.

Ecco il miglior modo per guadagnare la fiducia del coniglio

– Immaginate come appare il mondo al vostro coniglio. E’ circondato da un nuovo ambiente, e c’è un enorme animale dallo strano odore che lo sovrasta sempre. Non ha idea che state cercando di essere amichevoli.

Il suo istinto dice: “AAAAAAAA!!! Sta per MANGIARMI!!!”

Immaginatevi nei panni del coniglio: nessuno parla la sua lingua, è stato strappato via dalla sua famiglia e probabilmente dall’unica casa che ha conosciuto, e non ha la minima idea di quali siano le vostre intenzioni: se volete amarlo, rinchiuderlo in una gabbia per sempre o mangiarlo! Dovete guadagnare gradualmente e con pazienza la sua fiducia. Questo può richiedere un’ora, un giorno, settimane o mesi, dipende dalla personalità del singolo coniglio, e dalla vostra buona volontà ad essere pazienti e amorevoli.

– Voi ed il coniglio dovete essere in una stanza privata e tranquilla. Non ci devono essere altri animali, nessuna distrazione.

– Tenete in mano un piccolo premio, come una carota o un pezzo di mela, una fettina di banana o un pizzico di avena.

– Sdraiatevi sul pavimento a pancia in giù e lasciate il coniglio fuori della gabbia (questa dovrebbe essere al livello del suolo, così che il coniglio possa entrare ed uscire a suo piacimento. Dover afferrare il coniglio ogni volta che volete farlo entrare e uscire può distruggere ore di pazienti tentativi di costruzione del rapporto di fiducia!).

– Non aspettatevi che si avvicini subito. Rimanete calmi e pazienti, anche ciò può richiedere un’ora o più. I conigli sono curiosi per natura, e alla fine potrebbero anche salirvi sopra per annusarvi.

– Resistete alla tentazione di afferrare e coccolare il coniglio. Invece, lasciatevi annusare, lasciate che vi salga sopra e che prenda confidenza con il vostro odore. Questo gli insegnerà che non siete una minaccia.

– Se il coniglio trova il premio che avete in mano, tenetelo mentre lo sgranocchia. E resistete all’impulso di coccolarlo, se è timido!

– Ripetete questa procedura ogni giorno. Gradualmente, potete iniziare a coccolare il coniglio dandogli una gentile carezzina sulla fronte (i conigli le amano!). Non forzate mai nulla e non rincorrete mai il coniglio. Ciò renderebbe solamente inutili tutte le pazienti sedute fatte per guadagnare la sua fiducia.

– Una volta che il coniglio imparerà che siete un amico, si legherà a voi in maniera molto forte. E’ importante che il maschio sia castrato e la femmina sterilizzata una volta che hanno raggiunto la maturità sessuale, perché altrimenti vorranno sempre accoppiarsi. (Guardate gli altri nostri articoli per maggiori informazioni!).

Conigli e bambini

primo coniglio 2Nella maggior parte dei casi, conigli e bambini non sono compagni ideali. Il delicato scheletro del coniglio e la sua natura di specie preda lo predispongono ad avere paura delle attenzioni della maggior parte dei vivaci e spensierati bambini, per quanto ben intenzionati. Solo un bambino speciale, molto maturo, che abbia la volontà di seguire tutti i passi che sono stati sopra elencati, può diventare un buon compagno per un coniglio.

Alcune persone sono deluse dal fatto che il coniglio “non risulta essere il genere di animale domestico che avremmo voluto per il nostro bambino”. Piuttosto che essere delusi dal fatto che il coniglio non è quello che vi aspettavate (molti conigli non impareranno mai ad apprezzare di essere tenuti e maneggiati troppo), sfruttate questa opportunità per insegnare al bambino il rispetto per un nuovo tipo di animale. Se davvero i bambini vogliono qualcosa da portare in giro in braccio, hanno bisogno di un giocattolo di peluche, non di un coniglio vivo.

Ed ovviamente, deve sempre essere un adulto la principale persona che si prende cura del coniglio.

I bambini piccoli non hanno il senso di responsabilità necessario per prendersi cura correttamente di un coniglio, e i genitori dei ragazzi più grandi, inoltre, dovrebbero essere pronti ad accollarsi il dovere di badare al coniglio quando i figli partono per andare all’università, lasciando l’animale alle loro cure.

Guardate al vostro coniglio con occhi nuovi, come un Essere senziente, non un giocattolo. E’ una creature molto intelligente, potenzialmente amorevole e fedele, che può diventare un membro della famiglia se gli permetterete di essere quello che è: un coniglio!

Se riuscirete a fare questo, avrete guadagnato la più meravigliosa amicizia di una vita intera!

Entrate a far parte della Famiglia del Coniglio!

copyright 1998 – Dana Krempels

Versione originale pubblicata su http://fig.cox.miami.edu/Faculty/Dana/houserab.html
E’ stato tradotto e pubblicato su questo sito con l’autorizzazione della HRS.

Tradotto da Francesca D’Alessandro, pubblicato il 12 novembre 2007
La HRS non è responsabile dell’accuratezza della traduzione
The HRS is not responsible for accuracy of the translation

HOUSE RABBIT SOCIETY http://www.rabbit.org/