Campagna contro l’abbandono delle tartarughe d’acqua

-Campagna contro l’abbandono delle tartarughe d’acqua
Campagna contro l’abbandono delle tartarughe d’acqua 2017-11-24T19:36:25+00:00

Pensiamoci prima…
per non abbandonarla poi

 

campag1

La graziosa tartarughina acquatica di pochi centimetri, comunemente in vendita nei negozi e nelle fiere, da adulta raggiunge i 20-30 cm, come si vede in quest’immagine che raffigura un neonato raffrontato ad un esemplare adulto.

Importate dall’estero a decina di migliaia di esemplari, questi sfortunati animali nel primo anno di vita vanno incontro a una mortalità elevatissima, perché vengono acquistate incautamente, senza informazioni corrette, e allevate ed alimentate in modo scorretto. Se riescono a diventare adulte, diventano scomode e ingombranti, non possono più essere tenute dentro una vaschetta e richiederebbero un laghetto all’aperto. Per questo motivo innumerevoli tartarughe vengano abbandonate in fiumi, laghi e stagni, cosa che non solo è proibita e incivile, ma rappresenta anche un grave danno per la fauna e la flora autoctone.

Prima di comprarla, valutiamo se siamo in grado di prendercene cura nel modo migliore per tutta la sua vita, altrimenti rinunciamoci.

Pensiamoci prima… per non abbandonarla poi!

Scarica il pdf Pensiamoci prima